Ultima modifica: 15 dicembre 2014

Pof-Area Organizzativa

 

POFPremessaArea delle RELAZIONIArea del PROGETTO EDUCATIVOArea del CURRICOLO –
Area della QUALITA’ ORGANIZZATIVA

AREA DELLA QUALITÀ ORGANIZZATIVA

L’istituzione ScolasticaI plessi e l’utenza sul territorio -  Valutazione di istitutoFormazione dei docenti - Servizi amministrativiOrganigramma 2014/15

Gli operatori della Scuola collaborano affinché la qualità dell’organizzazione sia un vantaggio e un valore per tutti coloro che vivono direttamente ed indirettamente la realtà scolastica.

L’ISTITUZIONE SCOLASTICA

L’Istituto Comprensivo di Caldarola è stato istituito nel 1995 mediante l’aggregazione alla Scuola Secondaria di I grado di Caldarola, delle Scuole Primarie di Belforte del Chienti, Caldarola, Cessapalombo, Camporotondo di Fiastrone e Serrapetrona, e delle Scuole dell’infanzia di Belforte del Chienti, Caldarola, Camporotondo di Fiastrone e Cessapalombo.

Ha un organico di 66 docenti di cui 15 operano nella scuola dell’infanzia, 30 nella scuola primaria, 21 nella scuola secondaria di I grado.

Nella segreteria dell’istituto operano 3 assistenti amministrativi e i collaboratori scolastici che offrono supporto e assistenza negli 11 plessi sono 15.

I Comuni contribuiscono a garantire un servizio completo affiancando per alcune ore ai collaboratori ATA degli operatori, inoltre offrono il servizio trasporti e il servizio mensa mettendo a disposizione personale specializzato.

Attualmente il numero complessivo degli alunni è di 511 unità.

La dirigente dell’istituto è la Dott.ssa Fabiola Scagnetti.

Le funzioni di primo collaboratore sono svolte dalla docente Florinda Girolami.

Le funzioni secondo collaboratore sono svolte dalla docente Daniela Ferramondo.

Le collaboratrici collaborano con lo staff di dirigenza nell’organizzazione didattica dell’istituto.

La dirigente è coadiuvata dal personale Assistente, Tecnico e Amministrativo:

  • Direttore S.G.A – Dott. Roberto Broccolo
  • 3     Assistenti Amministrativi
  • 15   Collaboratori Scolastici

I genitori partecipano alla vita scolastica eleggendo i propri rappresentanti negli organi Collegiali:

  • Consiglio di Istituto
  • Consigli di Intersezione e di Interclasse
  • Consigli di Classe

I genitori rappresentanti di classe o di sezione vengono eletti ogni anno ed hanno il compito di agevolare i rapporti tra genitori e docenti, formulare proposte riguardo l’azione educativa e la sperimentazione.

Al Consiglio di Istituto, che resta in carica tre anni, spettano i seguenti compiti:

  • deliberare sul bilancio
  • adottare un Regolamento interno dell’Istituto
  • adottare il Piano dell’Offerta Formativa
  • esprimere parere circa gli acquisti di attrezzature e sussidi
  • adattare il calendario scolastico alle esigenze locali
  • scegliere i criteri da seguire per la strutturazione del curricolo e delle attività extrascolastiche
  • promuovere i contatti con altre scuole
  • adesione a Reti di scuole e ad accordi con gli Enti Locali
  • indicare i criteri generali per la formazione delle classi e delle sezioni.

La scuola dell’infanzia e le scuole del 1° ciclo di istruzione, ponendo l’allievo al centro di percorsi formativi, possono raggiungere le proprie finalità soltanto attraverso una condivisione di responsabilità con le famiglie.

Per garantire un rapporto efficace con le famiglie e gli studenti, oltre ai colloqui previsti nel Piano Annuale delle attività, i docenti della Scuola secondaria di I grado assicureranno orari antimeridiani di ricevimento individuale, la cui programmazione sarà comunicata alle famiglie.

 

 

.

torna su

Valutazione di istituto

Alle singole istituzioni scolastiche spetta la responsabilità dell’autovalutazione, che ha la funzione di introdurre modalità riflessive sull’intera organizzazione dell’offerta educativa e didattica della scuola, ai fini del suo continuo miglioramento, anche attraverso dati di rendicontazione sociale o dati che emergono da valutazioni esterne.
L’autovalutazione d’Istituto si realizza tramite monitoraggi periodici sull’efficacia della progettazione didattica, sulla qualità dell’insegnamento, sul grado di soddisfazione delle famiglie e del territorio.
La valutazione esterna si concretizza tramite test standardizzati, somministrati in tutte le scuole italiane, relativi agli apprendimenti degli alunni e analisi di sistema ed è realizzata da un servizio di carattere nazionale, l’ INVALSI.
L’Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione ha il compito di rilevare la qualità dell’intero sistema scolastico nazionale, fornendo alle scuole, alle famiglie e alla comunità sociale, al Parlamento e al Governo elementi di informazione essenziali circa la salute e le criticità del nostro sistema di istruzione, e questo all’interno di un confronto internazionale che va oggi assumendo sempre più rilevanza.

Rete Regionale di Autovalutazione e Miglioramento (AU.MI.)
Il nostro Istituto, a partire dal mese di dicembre 2007, è entrato a far parte di una rete di scuole marchigiane, che comprendeva già la metà circa degli Istituti presenti sul territorio, avente lo scopo di realizzare un percorso di valutazione interna finalizzata al miglioramento della qualità del servizio scolastico. Il lavoro, coordinato dal Dirigente scolastico insieme a quattro docenti di tutti e tre gli ordini di scuola, è stato strutturato in 4 fasi monitorate costantemente con una serie di incontri in presenza e on line da una Task Force regionale diretta dal Prof. Mario Castoldi, docente di Didattica generale presso l’Università di Torino. In sintesi questo è stato l’iter: verifica delle condizioni di fattibilità per intraprendere un processo di autovalutazione, costruzione di una mappa della qualità con il contributo di rappresentanti presi a campione di tutte le componenti coinvolte (docenti, genitori, personale ATA, studenti, interlocutori esterni), somministrazione ai rappresentanti di tutte le componenti di un questionario standard sintesi delle mappe di tutte le istituzioni coinvolte nel progetto, restituzione dei dati alla comunità scolastica.

torna su

Formazione dei docenti

Gli ambiti individuati per la formazione dei docenti per l’a.s 2013/14 sono i seguenti:
• Indicazioni Nazionali per il Curricolo: progetto RAIN – Ricerca Azione Indicazioni NazionaliPROGETTO RAIN

• Didattica inclusiva: formazione organizzata dal Centro Territoriale per l’Integrazione di Tolentino, di cui fa parte l’Istituto

• Abilità sociali in classe e apprendimento cooperativo
• Competenze digitali nella didattica
• Sicurezza
• Lingua Inglese

 

  torna su

SERVIZI AMMINISTRATIVI

La scuola individua, garantendone l’osservanza e il rispetto, i seguenti fattori di qualità dei servizi amministrativi:
-    celerità delle procedure
-    trasparenza
-    tempi di attesa
-    flessibilità oraria

INDICATORI di TRASPARENZA – Come previsto dal nuovo “Codice dell’Amministrazione Digitale” (D.lgs. n. 235/2010), la scuola assolve al suo compito di comunicazione esterna attraverso il sito web http://www.iccaldarola.gov.it, nel rispetto delle Linee guida per i siti web delle Pubbliche Amministrazioni. Il sito è per la scuola uno strumento che favorisce la trasparenza e la chiarezza proprie della comunicazione istituzionale, ma anche la costruzione del senso di appartenenza da parte di chi quotidianamente la frequenta, valorizzando le sue prerogative di servizio educativo e didattico.

PROCEDURE AMMINISTRATIVE E TEMPI – Il Decreto-Legge 6 luglio 2012, n.95, altrimenti noto come decreto sulla Spending Review, prevede le seguenti procedure telematiche per le scuole:
-    iscrizioni degli alunni esclusivamente online
-     pagella in formato elettronico (con possibilità di copia cartacea per chi la richiedesse)
-     digitalizzazione dei registri docenti e comunicazioni online ad alunni e famiglie
L’anno 2012-13 si configura come un periodo di “transizione” verso le nuove procedure, che affiancheranno quelle precedentemente in vigore basate su documenti cartacei. Sarà particolarmente curata la formazione dei docenti e del personale amministrativo per favorire un utilizzo corretto e consapevole delle tecnologie informatiche a servizio delle quotidiane attività didattiche e amministrative. Si intende, al tempo stesso, informare adeguatamente i genitori e alunni sulla fruizione dei servizi online.
Rilascio decreti: la segreteria rilascia i decreti di ferie, permessi, assenze per malattia, entro 24 ore dal completamento della pratica con tutta la documentazione allegata.
Rilascio certificati: il rilascio di certificati è effettuato nel normale orario di apertura della Segreteria al pubblico, entro il tempo massimo di tre giorni lavorativi per quelli riguardanti le iscrizioni e le frequenze, di cinque giorni per quelli relativi a votazioni e/o giudizi.
Rilascio documenti: gli attestati e i documenti sostitutivi del Diploma sono consegnati “a vista”, dopo la pubblicazione dei risultati finali.

PROCEDURA DEI RECLAMI – I reclami possono essere espressi al capo d’istituto in forma orale, scritta, via fax e devono contenere generalità, indirizzo e reperibilità del proponente.
Il dirigente, dopo aver esperito ogni possibile indagine, risponde entro il termine di 15 gg. in forma scritta, attivandosi per rimuovere le cause che hanno provocato il reclamo oppure, qualora l’oggetto del reclamo non sia di sua competenza, fornendo indicazione circa il corretto destinatario. Annualmente il dirigente riferisce al Consiglio d’Istituto sui reclami ricevuti e i successivi provvedimenti adottati. Tale relazione è inserita nella relazione finale del Consiglio d’istituto.

ORARI di APERTURA AL PUBBLICO degli UFFICI AMMINISTRATIVI

Lunedì

Martedì

Mercoledì

Giovedì

Venerdi

Sabato

11:00 – 13:00

08:00 – 10:00

11:00 – 13:00

11:00 – 13:00

11:00 – 13:00

10:00 – 12:00

-

15:00 – 17:00

-

15:00 – 17:00

-

-

 

 

 torna su